Nuoro

La provincia di Nuoro si trova nella zona centro-orientale della Sardegna. Affacciata ad Est sul Mar Tirreno, confina a Nord con le province di Sassari e di Olbia-Tempio, ad Ovest con la provincia di Oristano e a Sud con le province di Cagliari e dell'Ogliastra. Si estende per 3.934 chilometri quadrati (il 16,3% del territorio sardo) ed è la seconda provincia dell’isola per dimensione, dopo Sassari.
La provincia conta 52 comuni, tra cui Nuoro e Siniscola, ma solo l’1% del territorio è occupato da aree urbanizzate: a dominare la zona è infatti il ricco e variegato patrimonio naturale, che va dalla costa alle montagne. Si trova nella provincia di Nuoro il massiccio montuoso più importante dell’isola, il Gennargertu, la cui vetta più alta, Punta La Marmora, raggiunge i 1834 metri. Altri rilievi montuosi importanti sono il grande dosso calcareo carsificato del Monte Albo e il Monte Ortobene.
Alle falde delle montagne si delinea un sistema litoraneo di eccezionale bellezza, che comprende le zone costiere di Dorgali, Orosei e Siniscola. Alle spalle della fascia costiera, la maggior parte del territorio si delinea come un’area di tipo collinare con boschi di leccete e sugherete, dominata dalla macchia mediterranea. Inseriti in questo paesaggio si trovano innumerevoli siti archeologici.  I fiumi principali sono il Cedrino, il Posada e il Tirso, mentre nei pressi del Comune di Gavoi si trova il lago artificiale di Gusana, che raccoglie 60 milioni di metri cubi d’acqua. La provincia di Nuoro è stata a lungo interessata dal fenomeno del carsismo, un processo chimico mediante il quale le piogge, divenute leggermente acide, provocano la dissoluzione delle rocce calcaree. L’intensa attività carsica che ha interessato le rocce nel corso dei millenni ha dato origine a grotte di straordinaria bellezza, tra cui ricordiamo quelle di Sa Oche e Su Bentu, nella valle di Lanaittu, la voragine di Ispinigoli, nel territorio di Dorgali, e le grotte del Bue Marino a Calagonone, la più famosa della Sardegna, popolata fino ad alcuni decenni fa dagli ultimi esemplari di foca monaca, oggi data per estinta. 

Le Offerte

Seleziona quella di tuo interesse.

NESSUNA OFFERTA DISPONIBILE
Vuoi inserire le Tue proposte? Contatta in webmaster